Don Luciano Gubitosa nasce a Montefalcione (AV) il 09.02.1950. La sua famiglia si trasferisce alla fine degli anni cinquanta a S. Potito Ultra (AV). Qui frequenterà le scuole elementari e vivrà l’itinerario della sua formazione catechistica.

I Genitori consapevoli di dover assicurare delle possibilità ai due figli opereranno un’ulteriore scelta radicale emigrando in Svizzera. I due figli studieranno il maggiore a Napoli, dove conseguirà una brillante laurea in Chimica industriale, il minore nel Collegio “San Giuseppe “ di Nusco dove avverrà l’incontro con il vescovo Guido Casullo, che influirà, in modo determinante, sulla scelta di entrare in Seminario.

Così nel 1962 don Luciano sarà accolto nel Seminario Vescovile di Avellino ove frequenterà dalla seconda media al quinto ginnasio. Il liceo lo vedrà alunno del Seminario Regionale “PIO XI” di Benevento dove conseguirà la licenza liceale al “Della Salle”. Dopo l’anno propedeutico di filosofia sarà accolto, nel 1969, al Seminario Interregionale Campano di Napoli , alla via Petrarca, retto dai Padri Gesuiti e seguirà i corsi della Facoltà Teologia Meridionale sez. San Luigi conseguendo i gradi accademici. Rientrato in Diocesi nel 1973 insegnerà religione nelle scuole medie del capoluogo e continuerà a frequentare i corsi del biennio di Teologia della vita cristiana e contemporaneamente la Facoltà di Filosofia della Federico II ove conseguirà la laurea nel 1976. Ordinato sacerdote nel 1975, dopo una breve esperienza di viceparroco, viene nominato cappellano della rettoria S. Generoso nel 1976. Qualche anno dopo sarà nominato Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano(1978- 1986).

L’evento drammatico del terremoto del 1981 lo proietterà nella periferia ovest della città quale Parroco della Parrocchia “S. Maria Assunta in cielo” che guiderà per 28 anni dal 1981 al 2009. Curerà la rinascita post-terremoto delle strutture parrocchiali e la formazione della Comunità, che nel frattempo ha superato, a seguito dello sviluppo edilizio, i 4000 abitanti. Nello stesso periodo passerà al insegnare religione nell’Istituto Magistrale “Imbriani”(1981-1995) e curerà, per incarico del Vescovo Pasquale Venezia , l’attuazione in Diocesi degli adempimenti richiesti dalla Riforma del Concordato fondando e guidando anche l’ Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero (1985-1988) e l’Ufficio per il Sostegno economico alla Chiesa ( 1987- 1998). La fiducia del Vescovo Mons. Antonio Forte lo chiama nel 1995 all’incarico di Cancelliere Vescovile.Incarico espletato per quasi 20 anni. L’onerosità degli incarichi lo induceva a rinunciare all’insegnamento di religione nelle scuole statali (1973- 1995), riassumendo, già ne aveva fatto l’esperienza, l’ incarico di Docente di Storia della Chiesa all’ISR “S. Giuseppe Moscati” che detiene ancora al presente..

E’ Stato membro del Consiglio Presbiterale (1987- 2010) e membro del Collegio dei Consultori ( 1994- 2005). Il Vescovo Mons. Francesco Marino, che lo ha insignito anche di un titolo onorifico, lo ha chiamato a guidare la parrocchia di “S. Ciro Martire” nel febbraio 2009 a cui attualmente, rinunciando anche alla carica di cancelliere, dedica tutta la sua disponibilità di tempo ed energie.

Lascia un commento